BLOG MENU:


Asterope, anni
spritzina di -
CHE FACCIO? -
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


STO LEGGENDO



HO VISTO



STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!


UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 561 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, nacho82, ospite, ospite, pescatored, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]

DICEMBRE 2017
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

«L’immobilità stessa si fonda sulla calma. Ora in questo sta l’essenza della calma: nel fatto che acquieta. Come acquietamento della quiete, la calma, pensata con rigore, è sempre più mossa di ogni movimento e sempre più capace d’imprimere moto di ogni movente. In duplice maniera acquieta a un tempo la dif-ferenza: portando le cose alla loro essenza di cose e il mondo alla sua essenza di mondo. Così acquietati, cosa e mondo non sfuggono mai alla differenza [...] La differenza è ciò che chiama. La differenza aduna i due chiamandoli entro lo stacco col quale s’identifica. Il chiamare che aduna è il risuonare. Questa è altra cosa dal puro provocare.»

In cammino verso il linguaggio, Martin Heidegger