Spritz.it - Il Messia's HOME - BLOG DIRECTORY - IL TUO BLOG - Segnala qs BLOG




NICK: Il Messia
SESSO: m
ETA': 33
CITTA': Tra voi, figli
COSA COMBINO: Mantenuto/a
STATUS: single

[ SONO OFFLINE ]
[PROFILONE COMPLETO]

[ SCRIVIMI ]



STO LEGGENDO
I vangeli di quei quattro beoni. Che boiate, dove sono finiti tutti gli altri?


HO VISTO
Tutto quanto


STO ASCOLTANDO
Cori gospel


ABBIGLIAMENTO
del GIORNO
Una tunica del colore del sole quando abbaglia


ORA VORREI TANTO...
Unire il mondo sotto di me


IN QS PERIODO STO STUDIANDO...
La trasmigrazione delle anime ai tempi in cui c’era un solo uomo al mondo


OGGI IL MIO UMORE E'...
Noi esseri divini non abbiamo umorismo.


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...




PARANOIE
Nessuna scelta effettuata

 


MERAVIGLIE

Nessuna scelta effettuata




“Il papa dei cattolici un giorno disse:"le religioni fai da te non vanno bene".
E’ vero. Ma gesù da qualche parte dovrà pur aver cominciato. Così come con il fratello maggiore che è finito male, il tempo mi darà ragione e dopo la mia morte la gente riempirà le chiese per sentire le parole che vi tramando. Le vie del signore sono infinite, e così come una madonna può muovere il lobo di un orecchio e i mormoni leggono un libro dettato da un cilindro e una pietra, questa nuova religione ha il suo testo sacro dettato, direttamente dal simpatico ma timido dio, in un blog. Inutile dire che dio esiste. Ma non è niente di trascendente.

Qualcuno mi ha accusato di essere un semplice copione del Messia di ilmessia.blogspot.com . Si sappia che dietro a entrambi i blog c’è la stessa penna. ”

(questo BLOG è stato visitato 5453 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite,


ULTIMI 10 messaggi
(per leggere i precedenti naviga attraverso il calendarietto qui a destra:
i giorni linkati sono quelli che contengono interventi )


martedì 28 novembre 2006
ore 10:41
(categoria: "Vita Quotidiana")



Si intende in questa sede dimostrare come il NON rispetto dei 10 comandamenti sia alla base del corretto funzionamento della società odierna.

1 - non avrai altro dio al di fuori di me

Ordunque, ogni stato evoluto è oggigiorno uno stato laico, dove si può avere altro dio, o non averne. Inutile dire che la laicità è alla base della libertà e della democrazia

2 - non nominare il nome di dio invano

Dal momento che non esiste, al momento, un utilizzo comprovatamente "utile" del nominare dio, ogni volta che lo si nomina è invano. Sul nominarlo per niente si basano le 3 religioni monoteiste, quindi per milioni di persone la cosa è un pilastro.

3 - ricorda di santificare le feste

Noi facciamo il contrario, cioè le "profaniamo". Le feste religiose sono gioiosamente diventate feste di consumo, che fanno felici i bambini, muovono soldi, fanno girare l’economia e danno giorni di vacanza prontamente dedicati ad attività blasfeme come lo stare in poltrona a guardarsi la partita con una birra ghiacciata in mano, consapevoli che domani non si lavora.

4 - onora il padre e onora la madre

La seconda metà dell’ultimo secolo ha visto un distaccamento delle nuove generazioni da quelle vecchie. Il distaccamento dai valori e dalle visioni dei genitori, a volte anche conflittuale, ha prodotto la società moderna a partire dagli anni ’60.

5 - non uccidere

E qui diciamolo, sarebbe meglio seguirlo. Tuttavia la società occidentale è cresciuta nella storia grazie al suo potere militare, e anche oggi possiamo ben notare come l’andare in un paese straniero e uccidere una manciata di persone sia un pilastro della politica di certi paesi.

6 - non commettere atti impuri

Un’intera industria ruota attorno agli atti impuri, dando lavoro a migliaia di persone che altrimenti sarebbero costrette a rubare per vivere.

7 - non rubare

L’ultima finanziaria è solo un esempio del fatto che il furto istituzionale sia una conditio sine qua non del funzionamento di uno stato!

8 - non dire falsa testimonianza

Anche qui, un’intera categoria ruota attorno alla falsa testimonianza. Riuscite a immaginare un mondo senza avvocati?
Senza contare che dal primo giudice all’inserviente di un’aula universitaria di giurisprudenza, tutti non avrebbero di che vivere se la gente dicesse sempre la verità e non ci fosse bisogno di scoprirla.

9 - non desiderare la donna d’altri

Ora, non sempre si sa di chi è la donna, ma quando lei sbatte su una telecamera le sue grazie fa sì che centinaia di persone desiderino la donna d’altri, lei in questo caso. potrà anche essere "di altri", ma non è che faccia molto per non farsi desiderare. Quindi abbiamo film, calendari e chi più ne ha più ne metta che dipendono dall’infrazione del comandamento

10 - non desiderare la roba d’altri

poco da dire, è la cosa che fa girare l’economia. vedo una cosa non mia, la voglio, la compro.


LEGGI I COMMENTI (1) - SEGNALA questo BLOG

martedì 24 ottobre 2006
ore 20:17
(categoria: "Vita Quotidiana")



Per rifrancare lo spirito... mitzvot, vere leggi ebraiche. buffe ma vere



Non avere relazioni omosessuali. - Lev. 18:22
Non avere relazioni omosessuali con tuo padre. - Lev. 18:7
Non avere relazioni omosessuali con il fratello di tuo padre. - Lev. 18:14
(La bibbia è veramente user friendly! Ti dice una cosa, poi pensando che tu non abbia capito te la rende più semplice facendo degli esempi!)

Non avere relazioni sessuali con una donna in periodo mestruale. - Lev. 18:19
(Ah guarda, se non me lo dicevi tu...)

Non sposarti con chi non è ebreo. - Deut. 7:3
(Non erano gli ebrei a lamentarsi del razzismo?)

Non castrare nessun maschio (compresi gli animali). - Lev. 22:24
(Come vuoi. Meno gente con cui dividere i capponi)

Non mangiare creature che vivono nell’acqua e non sono pesci. - Lev. 11:43
(Passi per la balena: seppur tantotanto buona, magari si può evitare. MA ora con permesso devo servire la pepata di cozze)

Non trarre beneficio dalla carne di un bue condannato per essere lapidato. Esodo 21:28
(Un bue condannato alla lapidazione? Oibò, mi immagino il processo:"Ha qualcosa da dire in sua difesa?" "Mooooooo" "Ok era la sua ultima possibilità, la condanno alla lapidazione!". Tra l’altro, per cosa? Adulterio?)

Non mangiare la carne di animali feriti a morte. - Esodo 22:30
(Eh vivaddio, prima aspetta che siano morti!)

Non mangiare carne e latte cotti insieme. - Esodo 23:19
(Contento te... il mio cheesburger e il mio carrè al latte ti mandano una cartolina!)

Non mangiare creature che strisciano sulla terra. - Lev. 11:41
(Bravo. Però ti garantisco che questi escargot sono parecchio buoni)

Non mangiare sangue. - Lev. 3:17
(Vabbè il pudding inglese non è poi ’sta gran prelibatezza... ma vuol dire che la fiorentina va cotta finchè non sparisce il rosso?)

Chi ha fatto voto di Nazireato lasci crescere i propri capelli. - Numeri 6:5
(Uh, se giuro di compiere un reato nazista devo diventare capellone? Credevo il contrario!)


LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

sabato 14 ottobre 2006
ore 14:27
(categoria: "Vita Quotidiana")



Il giovane Isoruku Sakamashiro era fiero delle sue profonde convinzioni cristiane, ma non poteva farne molto parola in giro. Era infatti nato in Giappone a metà degli anni ’20, in un’epoca in cui lo shintoismo e il culto dell’imperatore erano la religione di stato. Le cose non migliorarono con la guerra contro gli USA, Sakamashiro dovette seguire il proprio culto in gran segreto, per paura che fosse indicato come spia americana.

Una cosa però era sicura: il cristianesimo sancisce che non esiste un omicidio che sia giustificato. Se si fosse trovato in battaglia, lui non avrebbe mai sparato, neanche per difendersi. Se uccideva andava all’inferno.

Per sua fortuna, non fu destinato a Iwo Jima o a Okinawa, ma a una tranquilla batteria contraerea nella città di Hiroshima.
Il tempo scorreva tranquillo, ma dopo qualche mese le notizie avevano cominciato a farsi più brutte ed strane sagome nel cielo giapponese avevano iniziato a fare capolino.

Sakamashiro riuscì a evitare di dover sparare, finchè un bel giorno di agosto accadde un fatto inconsueto. Il suo superiore, Chuici Katamoto, si avvicinò e disse:"Giovane Isoruku, so che tu coltivi la morale cristiana. Non è un problema per me, ma ho notato che non hai mai sparato un colpo e il tuo cannone è ancora avvolto nel cellophane. Se non abbatti nessun aereo, qualcuno potrà insospettirsi."

In quel momento l’aria fu solcata da un aereo americano. Uno solo! Cosa ci faceva tutto lì per conto suo?
"Sakamashiro! Devi abbatterlo!"
"Non posso, quell’aereo ha 8 uomini di equipaggio, non posso uccidere 8 uomini!"
"Ma se non lo fai ucciderà migliaia di persone! E’ un omicidio a fin di bene!"
"No, secondo la mia religione non esiste un omicidio per giusta causa! L’omicidio non è MAI la giusta via!"
"E allora come vuoi fare per fermare quegli americani?"
"Proverò a convincerli da quaggiù, magari si pentiranno e torneranno indietro! Ehiiii lassù, mi sentite? Dio non vuole che voi ci uccidiate, io ho pietà di voi quindi non vi sparo, ma voi tornare indietro!!! Oh... me ne accorgo solo ora, quell’aereo ha scritto Gay sulla carlinga... quelli non sono timorati di dio! Però non posso ucciderli lo stesso..."

Il suo superiore era allibito, come in trance, ma fu subito risvegliato da un fischio sordo. Contemporaneamente l’aereo americano virò di 180° e tornò indietro. Una luce accecante e un’onda d’urto apocalittica investirono la città, compresa la postazione del povero cristianissimo Sakamashiro.
L’ultima cosa che il giovane vide fu un immenso fungo nel cielo, poi più nulla. I suoi ultimi pensieri furono "E’ vero, saranno morte 100.000 persone, ma almeno io non ho ucciso nessuno!"



Ebbene in verità vi dico, non è la vita del giovane Sakamashiro simile a quella di un medico a cui i pazienti chiedono di staccare la spina? Non si tratta forse di scegliere di togliere una vita per fare del bene? Il giovane che si rifiuta di sparare al bombardiere causando la morte dei suoi compratrioti non è forse il medico che si rifiuta di staccare la spina causando una prolungata sofferenza a un’altra persona?


LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

giovedì 12 ottobre 2006
ore 13:26
(categoria: "Vita Quotidiana")



Ug era depresso. Sua moglie l’aveva lasciato. Per consolarsi si era preso altre 3 mogli, ma non bastava. Sconsolato, passeggiava nella brughiera in compagnia dei suoi pensieri. All’ennesima ricaduta di tristezza, scagliò una pietra davanti a sè, e vide che la pietra rotolava giù dal pendio senza fermarsi. "Uhmmm" pensò "se quella pietra può rotolare all’infinito, con una pietra più grande potrei muovermi insieme a lei! E poi la parola rolling stone mi dice qualcosa..."
Ug prese un grosso masso vicino alla sua caverna, e con molta pazienza lo intagliò fino a ottenere un disco molto spesso. Al centro ci mise un bastone, e sopra lo collegò a due assi di legno per appoggiarvi oggetti.
"Questa mia invenzione rivoluzionerà il mondo!! Non vedo l’ora di mostrarla al Santo Padre!"


Ug tornò nella caverna vaticana che tante delusioni gli aveva dato quando gli venne proibito di accendere fuochi.
"Cosa c’è stavolta?" borbottò il papa.
"Questa volta vedrà che la mia invenzione soddisferà anche la Chiesa! Si chiama ruota, serve per andare più veloci, per trasportare le merci con comodità..."
"A che serve trasportare le merci con comodità? Abbiamo già gli schiavi che lo fanno a piedi!"
"Beh" dubitò Ug "Potremmo liberare gli schiavi!"
"Non la leggi la bibbia? Abramo aveva tanti schiavi, e il signore non ha mai detto di liberarli"
"Ma comunque c’è sempre la sua prima funzione... potremo viaggiare più velocemente, conoscere nuove genti, imparare dalla loro cultura..."
"Conoscendo troppe genti la nostra identità cristiana verrà intaccata, e il mondo cadrà vittima del relativismo che nega la superiorità del nostro pensiero! Vuoi che succeda questo?" tuonò di nuovo il papa.
"No, ma potremo se non altro commerciare con loro e arricchirci un po’!"
"La ricchezza corrompe l’anima. La vostra almeno. Quella "ruota" porterà la corruzione e il gretto materialismo nella nostra epoca, la nostra identità cristiana verrà inquinata e la gente penserà di poter fare a meno della fede!"
"Ma la ruota porterà il benessere!" disse incredulo Ug.
"Il benessere terreno è fallace ed effimero, e potrebbe allontanare la gente dal vero benessere, quello spirituale!
"E questa caverna decorata con oro e diamanti?"
"E’ tutto per onorare dio! ora fuori, la tua ruota è un dono del maligno!" terminò il papa.


LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 11 ottobre 2006
ore 13:08
(categoria: "Vita Quotidiana")


Se il cristianesimo fosse nato insieme all’uomo
Il giovane Ug aveva appena finito la sua battuta di caccia e stava tornando nella sua caverna dalle sue mogli. Il suo nome non è che gliel’avesse dato qualcuno, semplicemente era associato per pura casualità a quel fonema.
Pioveva a dirotto, tuonava e lampeggiava, e il vento era quasi insopportabile. Mentre Ug e le mogli Ob, Pruh e Eht rosicchiavano la carne di un cervo da poco cacciato, un rumore fortissimo li spaventò.
"Oddio, è la collera divina!" urlò Eht (traduciamo per comodità i fonemi primitivi). "Beh a me sembra più un albero appena caduto" disse timidamente Ug. La moglie lo guardò malissimo perchè Ug aveva dubitato del Signore, ma dovette ricredersi quando fuori vide un albero effettivamente caduto. "E’ caduto per la collera divina, però".
Una settimana dopo la pioggia era solo un ricordo, ma l’albero rinsecchito era ancora là che giaceva al suolo. Quella sera ci fu un’altra tempesta, e un rumore ancora più forte spaventò a morte la famigliola. "Eh questa volta è veramente la collera divina!" sentenziò Ob. Ug andò a vedere fuori dalla caverna, e vide l’albero caduto in fiamme. Un fulmine l’aveva colpito.
"ooooh!!" esclamò "cos’è quella strana cosa gialla attorno all’albero? emana un intenso calore!"
Ug rimase come impietrito davanti alla scoperta, tanto che non si ricordò di avere ancora in mano la coscia dell’animale che stava mangiando. Quando se ne accorse, trovò che questa strana cosa aveva alterato le sembianze della carne: ora era diversa, calda, più morbida. Era cotta!
Contemporaneamente, Ug vide che tutti gli animali fuggivano da quella strana cosa.
Insomma, questo FUOCO poteva rivelarsi davvero utile! Avrebbe potuto regalare chissà quali vantaggi all’umanità. Ug volle imparare a creare da solo il fuoco, senza bisogno di fulmini, e ci riuscì dopo molto tempo utilizzando due semplici pietre. Chiaramente bisognava sottoporre la scoperta al papa!

Ug si presentò in Vaticano, un’imponente caverna dotata di tutti i comfort, e chiese udienza al papa. Una volta dentro, prese due pietre focaie e con gran stupore del papa, accese una fiamma su un ramo.
"Con questa cosa potremo cuocere i nostri cibi, spaventare gli animali, cuocere i mattoni per costruire case migliori, e chissà quali altre cose!" gongolò Ug.
Il papa volle toccare quella strana creatura, ma subito ritirò la mano ustionata.
"Questa cosa può fare molto male! Può essere pericolosa, può uccidere!" disse allarmato il papa. "E’ un’invenzione che va contro la vita, il fuoco si userà in guerra, si uccideranno persone, le case bruceranno..."
"Sì è vero, ma i benefici sono indiscutibili, mentre contro le guerre potremmo creare le Nazioni Unite, la diplomazia... potremmo godere dei benefici e tentare di limitare gli svantaggi!"
"Solo dio può decidere quando accendere un fuoco!" lo interruppe il papa "Quando vuole, fa scendere dal cielo le sue saette e crea le fiamme. Tu hai voluto sostituirti a dio con queste tue due pietre, non ne hai il diritto."
"Ma è possibile farlo con due pietre, se dio non avesse voluto non mi avrebbe fatto scoprire..."
"Silenzio" tuonò il pontefice "E’ un’invenzione pericolosa e non dovrà mai essere adottata!"


Sostituite "fuoco" con "ricerca sulle staminali", "procreazione assistita" e chi più ne ha più ne metta. Tutte scoperte "pericolose che vanno contro la vita, di gente che vuole avere potere su cose che solo dio può gestire"


LEGGI I COMMENTI (4) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 9 giugno 2006
ore 12:13
(categoria: "Vita Quotidiana")



Ma Abram disse al re di Sòdoma: «Alzo la mano davanti al Signore, il Dio altissimo, creatore del cielo e della terra: né un filo, né un legaccio di sandalo, niente io prenderò di ciò che è tuo; non potrai dire: io ho arricchito Abram.

poi in confidenza il re chiese:"ma perchè hai rifiutato l’offerta?"

Abram rispose:"Ma non so più dove metterla la roba!"

Un po’ come se offrissi una banconota da 100 a Bill Gates: il tempo che lui perderebbe per allungare la mano e prendere i soldi è valutato più del valore della banconota.

Per me niente, se non quello che i servi hanno mangiato; quanto a ciò che spetta agli uomini che sono venuti con me, Escol, Aner e Mamre, essi stessi si prendano la loro parte».

Fortuna che io non ero tra loro, perchè è molto più conveniente donarmi oro e terre piuttosto che pagare quello che ho mangiato.

Dopo tali fatti, questa parola del Signore fu rivolta ad Abram in visione: «Non temere, Abram. Io sono il tuo scudo; la tua ricompensa sarà molto grande».

Al che un assistente fece notare a dio che Abram era l’uomo più ricco del medio oriente e che viveva già nella bambagia, e magari per spirito perequativo si poteva dare la ricompensa molto grande a qualcuno che ne aveva più bisogno. Dio accusò l’assistente di essere comunista.

Rispose Abram: «Mio Signore Dio, che mi darai? Io me ne vado senza figli e l’erede della mia casa è Eliezer di Damasco». Soggiunse Abram: «Ecco a me non hai dato discendenza e un mio domestico sarà mio erede»

Per il suo sollazzo, Abram aveva urlato a tutti i suoi schiavi (qualche migliaio): "lotta all’ultimo sangue, chi sopravvive erediterà tutto". Fu un bagno di sangue, ma Abram si divertì molto.

Ed ecco gli fu rivolta questa parola dal Signore: «Non costui sarà il tuo erede, ma uno nato da te sarà il tuo erede». Poi lo condusse fuori e gli disse: «Guarda in cielo e conta le stelle, se riesci a contarle» e soggiunse: «Tale sarà la tua discendenza».

Inutile dire che il domestico tirò un bestemmione da far cadere tutti i santi. Siccome non ce n’erano ancora però, non cadde nessuno. Abram disse "sì sì vabbè la storia della sabbia e dei granelli... me l’hai già detta, hai solo cambiato le parole!". Anche quello in realtà era macabro senso dell’umorismo di dio in chiave futura dell’olocausto: significava che un ebreo per vedere il suo popolo avrebbe dovuto guardare verso il cielo. ma Abram non capì. Dio usò altre metafore in seguito: "guarda questo cannone gattling e conta i proiettili: se riesci a contarli, tale sarà la tua discendenza", "guarda questi gioielli in una banca svizzera: se riesci a contarli, tale sarà la tua discendenza", "guarda questi Scud che stanno piovendo: se riesci a contarli, tale sarà la tua discendenza" e "guarda questi carri armati che stanno sparando ai palestinesi: se riesci a contarli, tale sarà la tua discendenza".

Poi dio scoprì che Abram non sapeva contare.


LEGGI I COMMENTI (3) - SEGNALA questo BLOG

martedì 6 giugno 2006
ore 12:20
(categoria: "Vita Quotidiana")


Lettera dell’Anticristo al Messia
From: "L’anticristo" <moggi666@hotmail.com>
To: <il@messia.it>
Sent: Tuesday, June 06, 2006 4:06 PM
Subject: Ciao come va?


Ciao! Come promesso sono arrivato! Solo che sono un po’ spaesato, insomma da un giorno all’altro vieni al mondo e non ti danno neanche il tempo di ambientarti un attimo, subito la gente ti stressa...
c’è chi urla "vade retro" opponendo un crocifisso... non so se l’hanno visto fare in un film, ma ho fatto notare che non funziona, anche perchè ci trovavamo in un incrocio stradale, e se non mi ha fatto effetto figurati un robetto di legno!
C’era chi diceva invece "lode a Satana, benvenuto tra noi, noi ti adoriamo!".... ecco a me faceva anche piacere, però i soggetti in questione non mi sembravano molto sani di mente, e poi avevano un aspetto ridicolo... è saltato fuori che quell’aspetto lo tengono per me! Ma io ho mai detto loro che serve conciarsi così per andare contro cristo? Mah, non lo so... poi mi hanno fatto sentire della musica, una cosa orrenda, testi che parlavano di sacrificare bambini, stuprare angeli... robe che se gli garantisco una fine del mondo rapida e indolore si lamentano pure!
La gente di questo mondo è strana, così ho pensato di conoscerla un po’ meglio prima di sterminarla. Ho incrociato un gruppo di giovani per strada, mi hanno chiesto cosa ci faccio vestito così, io gli ho risposto che sono il Tetro Mietitore, e hanno detto "ah, che sfiiiiiga, è di campagna".
Una mi ha riconosciuto e mi ha chiesto quando farò finire il mondo. "Tra un po’, ma tu non puoi fermarmi" ho risposto. E lei ha tirato fuori il telefonino e mi ha scattato una foto.
Più tardi ho notato una congrega di persone, ho pensato si trattasse di un veglione di preghiera contro di me, ma poi si è levato un urlo, "Eccolo, è lui, è Astutillo del Grande Fratello 18!!", seguito a ruota dagli "iiiiih" di migliaia di ragazzine. Iniziava a non piacermi poi tanto il mondo. Sono andato nell’unico posto dove almeno conoscevo qualcuno... in Vaticano. L’ultima volta che c’ero stato l’intera piazza S.Pietro era gremita di gente che pregava! Ma nel frattempo le cose sono cambiate, ho visto un tedesco imbardato come un albero di natale, e la gente attorno che cantava cori da stadio che pareva fosse il Jerry Springer Show! Il tedesco mi ha riconosciuto tra la folla, ho avuto un attimo di paura perchè se avesse avvertito il mondo della mia presenza, la mia missione sarebbe stata in pericolo. Ma la fine del mondo non gli interessava poi tanto, e ha preferito fare un discorso sugli omosessuali e dare qualche consiglio "assolutamente non vincolante" ai governi. Insomma neanche le alte sfere ecclesiastiche hanno più considerazione di me.
Ho capito che la più grande catastrofe per questo mondo è lasciarlo andare avanti, quindi mi propongo di tornare tra 60 anni e vedere cos’è cambiato, e in caso lo faccio finire. Ma per ora la più grande pena è farlo andare avanti.
Ti ringrazio che sei sempre lì ad ascoltare le mie paranoie, spero di non stressarti, Messia.




LEGGI I COMMENTI (3) - SEGNALA questo BLOG

mercoledì 31 maggio 2006
ore 14:23
(categoria: "Vita Quotidiana")



Si dice che tra poco più di una settimana il mondo finirà. Che dire, sono cose che lasciano sgomenti... insomma uno non se l’aspetta! Varie le reazioni delle religioni.

In vista dell’imminente trapasso di ogni persona nell’aldilà...

- i cristiani hanno dichiarato: "Ma allora non era un bluff!".

- i musulmani hanno preso d’assalto i distributori di profilattici

- i buddhisti si sono allarmati perchè ora c’è solo una settimana di tempo per trovare l’illuminazione. Alcuni per provarle tutte stanno ascoltando Kurt Cobain credendo che il nome del gruppo sia autobiografico.

- i confuciani si sono incazzati: "Una vita a studiare e a imparare e adesso si butta via tutto così? Ma dai!!"

- Gli induisti hanno semplicemente detto "Oh no, di nuovo!"

- Gli ebrei sono contenti: "tanto dio fa entrare solo noi!"

- Gli agnostici hanno chiesto: "ma perchè il 6 giugno 1966 non è successo niente?". la risposta è "come no? qualche giorno dopo c’è stata Italia-Corea!"


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 29 maggio 2006
ore 13:00
(categoria: "Vita Quotidiana")


Caro Herr papa
Benedetto XVI: «Io sono oggi qui (ad Auschwitz) come figlio del popolo tedesco, di quel popolo tedesco usato da un gruppo di criminali

Caro Herr papa, quel popolo ha votato il gruppo di criminali e li ha fatti andare al potere democraticamente, ha guardato i film in cui si spiegava perchè alcune razze erano inferiori geneticamente e perchè alcune categorie di persone andavano sterminate, e non ultimo ha seguito il capo fino alla fine, salvo ovviamente i pochi congiurati dell’attentato del ’44. E se il feldmaresciallo Erwin Rommel, eroe nazionale e idolo della propaganda nazista, ha avuto il coraggio di appoggiare i congiurati, vuol dire che era tanto difficile per il giovane soldato Ratzinger dissociarsi dalla guerra e abbandonare il reggimento in cui lui stava servendo questo "gruppo di criminali"?

Il Ratzinger teologo cerca risposte all’inquietante silenzio divino davanti al Male: « «Perché Signore hai taciuto? Perché hai potuto tollerare tutto questo?

Caro Herr papa, forse dovresti chiedere perchè Pio #12 ha taciuto e ha potuto tollerare tutto questo. Non mi risulta che, anche per i più devoti, dio faccia edizioni straordinarie del TG2 in privato.

Accanto agli ebrei, Benedetto XVI ricorda anche i polacchi, i russi, i rom e quei tedeschi che finirono ad Auschwitz perché si opposero a Hitler.

Caro Herr papa, c’era un’altra categoria di persone che finivano lì e che venivano uccise. Ma tale categoria si sa che ti sta un po’ indigesta, evidentemente non disapprovi del tutto il trattamento riservato agli omosessuali.


LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

sabato 27 maggio 2006
ore 18:12
(categoria: "Vita Quotidiana")



Quando Abram fu di ritorno, dopo la sconfitta di Chedorlaomer e dei re che erano con lui, il re di Sòdoma gli uscì incontro nella Valle di Save, cioè la Valle del re. Intanto Melchisedek, re di Salem, offrì pane e vino:

Manco fosse il re dei genovesi... questo sconfigge gli eserciti nemici, recupera i prigionieri (e soprattutto LA ROBA!), una cosa degna del miglior gruppo di commandos... e questo offre "pane e vino"! Neanche fosse cibo un po’ più invitante... caviale, aragosta... no, pane e vino!

era sacerdote del Dio altissimo e benedisse Abram con queste parole:

«Sia benedetto Abram dal Dio altissimo,
creatore del cielo e della terra,
e benedetto sia il Dio altissimo,
che ti ha messo in mano i tuoi nemici».

Abram gli diede la decima di tutto.


insomma era una sviolinata per ottenere una particina del compenso. Poi vabbè, cosa farebbe un sacerdote per un quartino di vino e mezzo filoncino...

Poi il re di Sòdoma disse ad Abram: «Dammi le persone; i beni prendili per te».

Oddio, chissà cosa voleva farci con le persone...


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG


> > > MESSAGGI PRECEDENTI
SETTEMBRE 2014
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

RICERCA:
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:

Dio padre onnipotente (ma lui non lo sa) Barto

Papa Kaiserschmarrn MCXVI:
Daunt

Siede alla destra del messia:
Mist

Chierico Guerriero:
kais

Santa Qualcosa:
sabry8


Il verbo si è fatto tanta carne:
Gino Pongo

Pecorella smarrita prodiga:
Elisewin29

Credente non praticante ma sempre inquisitrice:
molectra

Il seme di integralismo nelle nuove generazioni
pennylane*

Patriarchi
tobor alex1980pd shamee


Apostoli
piaghina shaula sanja glendida void gatsu81 walter_basso

Vescovi

PND ecce_ jijotdl chobin

Cardinali

SS78 IenaFerox Markoski

Barabba
Thefalcon

Figlio di un dio minore
pecheronza

Ha il merito di avvicinare la gente a me
Don Marco








BOOKMARKS

Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE: