BLOG MENU:



HarryH., 31 anni
spritzino di provincia di VENEZIA
CHE FACCIO? Lavoratore
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

certe voglie...mi vengono solo d’estate!
In lista da leggere:
1) Sulla strada (J.Kerouac)
2) Cavie (C.Palahniuk)
3) Il mondo nuovo/Ritorno al mondo nuovo (Aldous Huxley)
4) Il codice DaVinci (D.Brown)
5) Revolver
(I.Santacroce)
6) La strada per LosAngeles (J.Fante)
7) Tutto il Grillo che conta (B.Grillo)
8) Undici minuti (P.Coelho)
9) Il ritratto di Dorian Gray (O.Wilde)
10) Il processo (F.Kafka)

HO VISTO

certe cose...
1) + ti amareggia la vita,+ la vivi intensamente e fogacemente
2) + cresci, + noti dettagli
3) + sei single, + sei vitale

e fotografato certi momenti...
0)

1)

2)

3)

4)

5)

6)

7)

8)

9)

10)

11)

12)

13)

14)

15)

16)

17)

18)

19)

20)

21)

22)

23)

24)

25)

26)

27)

28)

29)

30)

31)

32)

33)

34)

35)

36)

37)

38)

39)

40)

41)

42)

43)


STO ASCOLTANDO


Il grande TOLO MARTON.
E’ stato premiato in America dal padre di Jimi Hendrix, che fu il più grande genio della chitarra elettrica mai esistito.


I mitici DREAM THEATER.

2 studenti liceali e 1 batterista, nonostante nuovi tastieristi e cantanti, impiegano 10 anni per arrivare al successo, lo alimentano per altri 15 anni, e non si fermano mica...

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

come mamma mi ha fatto...

ORA VORREI TANTO...

avere + tempo !

STO STUDIANDO...

Con lo studio ho gia’ dato 18 anni della mia vita! 1 laurea mi BASTA !
Al limite qualche corso di Oracle e AIX, spesato per motivi di lavoro.

Dal 1 Marzo 2008 sto progettando la mia vendetta contro la mia azienda...


OGGI IL MIO UMORE E'...

come al solito...incompleto...

ma generalmente ottimista...

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


(questo BLOG è stato visitato 16887 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



domenica 10 dicembre 2006 - ore 12:23


CULTURA DEL LIBRO-1
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Inauguro oggi un nuovo filone culturale... intendo culturale vero stavolta non come il kamasutra!
Pensavo di parlare dei pochi libri che ho letto in vita mia da quando sono cosciente dell’esistenza di un mio sincero interesse verso varie forme di arte...
Pochi perche’ la luce, sui libri, l’ho vista solo qualche anno fa, quando un dj di Radio Italia Network parlava del suo piu’ bel romanzo che avesse mai letto: "Narciso e Boccadoro" di Hermanne Hesse.
Spinto da siffatta ammirazione per uno scrittore che ricordavo solo di aver sentito nominare a scuola (I.T.I.S. per cui fate un po’ voi), e favoreggiato dal tempo libero che avevo in estate in piscina/mare, decisi di fare l’intellettuale che tra una pagina e l’altra sbircia le dolci fanciulle in topless e le forme prosperose e sode in generale!
Fu cosi’ che lessi quel romanzo e mi piacque molto, ma questa e’ un’altra storia...
Invece oggi parlo dell’ultimo romanzo che ho letto, su consiglio di un’intrigante spritzina...

Trattasi di: "Revolver" di Isabella Santacroce.
"Rap a tempo di delirio: una fiaba priva di principi azzurri." Tuttolibri

Un occhio in bianco e nero piange lacrime di sangue rosso scarlatto. Quel rivolo di sangue sembra presagire che non sarà un libro di gioie...

Cenni sull’autrice

Isabella Santacroce e’ nata a Riccione. Prima di questo romanzo datato 2004, ha pubblicato: Fluo 1995, Destroy 1996, Luminal 1998 da cui l’omonimo film del 2004, Lovers 2002. Con Gianna Nannini ha scritto i testi per l’album Aria (2002) e ha lavorato alle parole della colonna musicale del cartone animato Momo di Enzo d’Alo’ (2002).

Trama - human style

Angelica, 28 anni di una vita devastante, passata ad accudire una zia paralitica e a lavorare in una fabbrica grigiastra dove incolla occhi di plastica alle bambole. Un corpo pieno di angoscia capace di scaricarsi solo in una sessualita’ promiscua e smemorata, fulminante come un colpo di revolver. Ma questa ragazza che gia’ conosce ogni piaga dell’inferno, vuole ancora provare a esistere, a farsi una vita migliore.
C’e’ un’altra donna simile a lei, Veronica (detta Veronica-culo-da-favola), e anche lei vuole cambiare. Ci provano entrambe. Angelica mettendosi con Gianmaria, un piccolo borghese mediocre; Veronica sposandosi con un delinquente che la tiranneggia...
Ma Angelica sclera, impazzisce, si innamora di un ragazzino (Matteo), quando è annoiata di Gianmaria che la "scopa con metodo come se stesse facendo un compito", si trova qualcun altro o si sbronza in un’atmosfera dark/decadent.
Un romanzo atroce come solo le fiabe possono essere, un meccanismo implacabile scandito dall’impareggiabile prosa ritmata, ipnotica, trasgressiva di Isabella Santacroce.

Trama - Santacroce style

Angelica. Una zia paraplegica e un lavoro di merda. Attaccare occhi alle bambole. Un’amica con cui fuggire. Veronica-culo-da-favola. La fuga. Gianmaria per Angelica. Un tizio incognito che la recluderà in un armadio (sic) per Veronica C-D-F. Non funziona. Da spararsi.

Commento

Romanzo breve ma strutturato con soli 3 mega capitoli: Mira, Premi, Spara.
E per contrasto ognuno e’ fatto di frasi brevi. Così. Secche. Mozzate. E riescono a trasmettere ossessione, dubbio, OmmioddioCosaDiavoloDevoFare?, QualcunoMiAiuti!, e sensazioni simili. E certamente non sfugge l’analogia con il meccanico scorrere del tamburo di un revolver, colpo dopo colpo. Bang, giro,Bang, giro, Bang… E ad ogni punto, bruscamente ti appare una fotografia, un’istantanea cruda del suo mondo, della sua dura vita e ti immerge in quel fiume di immagini quasi fosse un film! Intenso, tutto d’un fiato, ma che ti segna dentro.
Questo stile di scrittura mi giunge completamente nuovo e sorprende, disarma, va contro tutto cio’ una persona normale apprende in anni di scuola e lo sconvolge. Come deve sconvolgerti "la vita, un revolver che ti devasta la faccia".
Quindi se avete pazienza e spirito di adattabilita’, riuscirete a finire il romanzo in pochi giorni, e ne vale la pena.
E alla fine Isabella scocca un colpo di classe! una maestria di retorica e tecnica! perche’ il "romanzo" è scritto in modo circolare... in una forma molto originale, almeno per me.
Se deciderete di leggerlo vi troverete in mezzo ad una vera e propria sparatoria, i cui proiettili sono parole vere, crude, frasi dal ritmo sincopato, metafore ipnotiche.
Non è un libro per tutti.
Non è un libro per chi ricerca nella lettura qualcosa come la magia delle favole.
Non è un libro per chi vuol seguire un nesso logico e cronologico: i flussi di pensieri, i monologhi interiori, sono spesso confusi, senza logica.
Non è libro per chi si scandalizza: il linguaggio usato, soprattutto per descrivere il sesso, è crudo, volgare, violento,lascia poco all’immaginazione.

Riassunto

Il mio incontro con Angelica inizia a pagina 11, dopo quella pagina dal titolo MIRA, il primo capitolo.
Incontro Angelica, e lei mi parla.
Mi racconta, o forse sta soltanto raccontando a se stessa, ma io posso udirla, quello che è successo.
E’ arrabbiata, Angelica.
...
Il resto solo per i piu’ curiosi... via speedy, per le piu’ curiose... di persona, altrimenti vi rovino il romanzo!


LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Il blog di Beppe Grillo
(da Informazione / Notizie del Giorno )


UTENTI ONLINE:



DICEMBRE 2022
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31