Spritz.it - Dusk's HOME - BLOG DIRECTORY - IL TUO BLOG - Segnala qs BLOG



NICK: Dusk
SESSO: m
ETA': 25
CITTA': Padova
COSA COMBINO:
STATUS: sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[PROFILONE COMPLETO]

[ SCRIVIMI ]



STO LEGGENDO
Shades


HO VISTO


STO ASCOLTANDO
Slipknot - Duality


ABBIGLIAMENTO
del GIORNO
Anfibi, jeans, maglietta scura.


ORA VORREI TANTO...


IN QS PERIODO STO STUDIANDO...


OGGI IL MIO UMORE E'...
Apatico


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...


ORA VORREI TANTO...




PARANOIE
1)
2)

 


MERAVIGLIE

Nessuna scelta effettuata





(questo BLOG è stato visitato 639 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite,


ULTIMI 10 messaggi
(per leggere i precedenti naviga attraverso il calendarietto qui a destra:
i giorni linkati sono quelli che contengono interventi )


martedì 26 dicembre 2006
ore 06:23
(categoria: "Vita Quotidiana")


...
Ieri mattina, mentre gente scartava i regali, mentre altri erano assonnati e cullati nel calore delle loro coperte qualcuno stava lottando per portare al mondo un figlio. Morto, come è morta lei. Un sogno infranto, una famiglia distrutta ed un uomo che non avevo avuto il piacere di conoscere solo, ad affrontare un destino fin troppo bastardo e maledetto. Vorrei dire tante cose, vorrei urlare l’inkazzatura che ho dentro ma non ci riesco. Posso solo donarti questo piccolo e forse inutile pensiero, sussurrando una preghiera per te anche se mai l’avevo fatto prima.
Buona fortuna, ovunque tu sia ora


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 20 novembre 2006
ore 18:53
(categoria: "Vita Quotidiana")


Giornata rovinata
Ho messo via un pò di rumore
dicono così si fa nel comodino c’è una mina
e tonsille da seimila watt.
Ho messo via i rimpiattini
dicono non ho l’età
se si voltano un momomento
io ci rigioco perchè a me... va.
Ho messo via un pò di illusioni
che prima o poi basta così
ne ho messe via due o tre cartoni
comunque so che sono lì.
Ho messo via un pò di consigli
dicono è più facile
li ho messi via perchè a sbagliare
sono bravissimo da me.
Mi sto facendo un pò di posto
e che mi aspetto chi lo sa
che posto vuoto ce n’è stato ce n’è ce ne sarà.
Ho messo via un bel pò di cose
ma non mi spiego mai il perchè
io non riesca a metter via te
Ho messo via un pò di legnate
i segni quelli non si può
che non è il male nè la botta
ma purtroppo il livido.
Ho messo via un bel pò di foto
che prenderanno polvere
sia su rimorsi che rimpianti
che rancori e sui perchè
Mi sto facendo un pò di posto
e che mi aspetto chi lo sa
che posto vuoto ce n’è stato ce n’è ce ne sarà.
Ho messo via un bel pò di cose
ma non mi spiego mai il perchè
io non riesca a metter via te
In queste scarpe
e su questa terra che dondola
dondola dondola dondola
con il conforto di
un cielo che resta lì
Mi sto facendo un pò di posto
e che mi aspetto chi lo sa
che posto vuoto ce n’è stato ce n’è ce ne sarà.
Ho messo via un bel pò di cose
ma non mi spiego mai il perchè
io non riesca a metter via
riesca a metter via,
riesca a metter via te



COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

lunedì 20 novembre 2006
ore 15:58
(categoria: "Riflessioni")


Storiella
Esisteva un gatto dal pelo più candido della neve nell’antica Cina. Egli era immortale aveva visto mutare il tempo, aveva cambiato decine di famiglie ed era sempre lì, splendido, inarrivabile il sogno di tutti. Ma un giorno vide una gatta dal pelo rosso e si innamorò. Lasciò la sua famiglia, tutte le comodità andò con lei a procurarsi da mangiare tra la spazzatura a ripararsi sotto i ponti. Ma nonostante questo era sempre in piena forza, il pelo diventava sempre più lucido e forte. Alcuni la chiamano la forza dell’amore. Ma non aveva calcolato che era un’immortale. La sua gatta invecchiava, diventava sempre più debole, il pelo da rosso divenne arancione sempre più sbiadito... ed alfine chiuse gli occhi per sempre. Ed egli si pose li, al suo fianco. Pianse una volta, due, mille fin quando non ebbe più lacrime da spargere. Allora chiuse gli occhi e col cuore in pace smise di vivere, mai più si reincarnò. Odio questa storia con tutte le mie forze. Non solo perchè odio i gatti ed odio le donne, ma perchè odio l’idea di annullarmi per qualcuno.



LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

domenica 19 novembre 2006
ore 21:17
(categoria: "Fotografia e arte..")


Spirito Libero


COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

domenica 28 maggio 2006
ore 16:36
(categoria: "Musica e Canzoni")


Slipknot - Duality
Push my fingers into my eyes...
It’s the only thing that slowly stops the ache...
But it’s made of all the things I am today...
Jesus, it never ends, it works it’s way inside...
If the pain goes on...
Aaaaaaaah!

I have screamed until my veins collapsed
I’ve waited last, my time’s elapsed
Now, All I do is live with so much fate
I’ve wished for this, I’ve bitched at that
I’ve left behind this little fact:
You cannot kill what you did not create
I’ve gotta say what I’ve gotta say
And then I swear I’ll go away
But I can’t promise you’ll enjoy the words
I guess I’ll save the best for last
My future seems like on big past
You’ll live with me ’cause you left me no choice

I push my fingers into my eyes
It’s the only thing that slowly stops the ache
If the pain goes on,
I’m not gonna make it!

Pull me back together
Our seperate the skin from the bone
Leave me all the Pieces, and then you can leave me
alone
Tell me the reality is better than dream
But I found out the hard way,
Nothing is what it seems!

I push my fingers into my eyes
It’s the only thing that slowly stops the ache
But it’s made of all the thing I am today
Jesus, it never ends, it works it’s way inside
If the pain goes on,
I’m not gonna make it!

All I’ve got...all I’ve got is insane...
All I’ve got...all I’ve got is insane...
All I’ve got...all I’ve got is insane!
All I’ve got...all I’ve got is insane!

I push my fingers into my eyes
It’s the only thing that slowly stops the ache
But it’s made of all the thing I am today
Jesus, it never ends, it works it’s way inside
If the pain goes on,
I’m not gonna make it!


LEGGI I COMMENTI (2) - SEGNALA questo BLOG

venerdì 26 maggio 2006
ore 12:07
(categoria: "Vita Quotidiana")


Tristezza della Luna
Questa sera la luna sogna più languidamente; come una
bella donna che su tanti cuscini con mano distratta e leggera
prima d’addormirsi carezza il contorno dei seni,

e sul dorso lucido di molli valanghe morente, si abbandona
a lunghi smarrimenti, girando gli occhi sulle visioni
bianche che salgono nell’azzurro come fiori in boccio.

Quando, nel suo languore ozioso, ella lascia cadere
su questa terra una lagrima furtiva,
un pio poeta, odiatore del sonno,

accoglie nel cavo della mano questa pallida lagrima
dai riflessi iridati come un frammento d’opale, e la nasconde
nel suo cuore agli sguardi del sole.


Charles Baudelaire - Tristezza della Luna



COMMENTA (0 commenti presenti) - SEGNALA questo BLOG

MARZO 2021
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

RICERCA:
Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


BLOG che SEGUO:


BOOKMARKS

Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE: