BLOG MENU:


PIERPAOLO, 28 anni
spritzino di PADOVA
CHE FACCIO? IMPIEGATO
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


STO LEGGENDO



HO VISTO

cloverfield

STO ASCOLTANDO

keane- nothing in my way

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

jeans and t shirt

ORA VORREI TANTO...

compagnia!

STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...

sempre al massimo!!!

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


IL MATTINO
(da Informazione / Quotidiani )
cinema
(da Cinema / Archivi )
DELIRIOCANEVA
(da Tempo Libero / Umorismo e Satira )
progetto giovani
(da Informazione / Quotidiani )
CINECITY
(da Cinema / Archivi )
2NIGHT
(da Tempo Libero / Ricette e Gastronomia )



UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 1045 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]

OTTOBRE 2021
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31

PIERPAOLO


mercoledì 22 giugno 2011 - ore 08:18



(categoria: " Vita Quotidiana ")


eccomi per il consueto rituale... Oggi mi sono ricordato di aggiornare questo benedetto blog che non uso quasi piu’. beh ne sono cambiate di cose caro spritz...Come il fatto che ora ritornato single.....

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 11 giugno 2010 - ore 15:34



(categoria: " Vita Quotidiana ")


mah ogni tanto su sto cacchio di blog bisognera’ anche scrivere e’ quasi 1 anno che non lo faccio. Oggi qui a Pd una giornata spetttacolare se non fossi al lavoro chissa’ in quale spiaggia sarei sdraiato ora...
ma cmq dopo un po’ di sfogo vi auguro una giornata migliore della mia e ciao a tutti!

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 9 novembre 2009 - ore 19:13



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ricordo ancora quando io avevo 8 anni e tu alzasti il fucile in segno di avvertimento.Ricordo ancora quella strada lunga divisa da un cazzo di muro.Ricordo il cimitero di chi ha osato tentare.
Ricordo ancora la mano alzata di un’altro bambino che mi salutava dall’altra parte. Ormai sono passati parecchi anni ma quel giorno lo ricordo bene. Io ero un bambino italiano in vacanza a Berlino e purtroppo non capivo certe cose.
In una ricorrenza come questa il mio pensiero torna li....

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 14 aprile 2009 - ore 15:19



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ad una settimana dal sisma che ha colpito duramente l’abruzzo posso dire che quelle immagini mi hanno veramente toccato di brutto,il mio stato d’animo e’ veramente cambiato.
La quotidianita’ ogni tanto sopraggiunge e ti dimentichi delle cose veramente importanti.Mi sono chiesto piu’ volte:e se fosse successo a me??? Cosa avrei fatto o cosa farei se fossi sopravvissuto a quest’evento?? Mi sono commosso piu’ volte guardando i vari tg5 e Porta a Porta
Tante volte mi e’ stata raccontata la tragedia di quel lunedì 28 dicembre 1908 che ha colpito Reggio calabria e Messina. La terrà tremò a causa di una scossa molto intensa, durata 40 secondi, stimata del 7° grado della scala Richter, erano le 05.21 Reggio, così come Messina e gli altri villaggi che popolano l’area intorno allo Stretto, venne rasa al suolo.

La città calabra contava allora appena 45 mila abitanti, e sotto le macerie del terremoto ne perirono circa 15 mila: esattamente un terzo. Altri 15 mila circa furono i feriti.
Mentre gli abitanti risparmiati dal terremoto si chiedevano se quell’immane tragedia coinvolgesse tutto il pianeta e se fosse la fine del mondo, l’onda del maremoto incalzava soprattutto nella zona sud della città: a Pellaro l’altezza delle onde dello tsunami raggiunse gli 8 metri. A Reggio centro e nella zona nord l’altezza d’onda fu molto più pacata, tra 3 e 5 metri, tanto quanto è bastato comunque per causare l’invasione delle acque nella marina tutta, nel lungomare e negli slarghi in cui si erano rifugiati molti dei superstiti che fuggivano dalle vie a rischio crolli alla ricerca di luoghi a cielo aperto.
Adesso quel ricordo viene tirato in ballo dalla tragedia dell’aquilano,e il problema e’ che bisogna rendersi conto che la mia citta’ e’ una tra le prime a rischio sismico falcidiato dall’abusivismo, dissesto idrogeologico e con molte inadempiezze degli edifici.
La situazione è molto preoccupante e spero che le le cose vengano sistemate. Spero solamente che l’esperienza insegni e non si debba piu’ assistere a eventi di tale orrore.Un abbraccio a tutto l’abruzzo con l’augurio che si riprenda presto anche se non e’ facile.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



giovedì 5 marzo 2009 - ore 09:24


L’angolo della poesia
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Sono andato al mercato degli uccelli
E ho comprato uccelli
Per te
amor mio
Sono andato al mercato dei fiori
E ho comprato fiori
Per te amor mio
Sono andato al mercato di ferraglia
E ho comprato catene
Pesanti catene
Per te
amor mio
E poi sono andato al mercato degli schiavi
E t’ho cercata
Ma non ti ho trovata
amore mio.

J. Prévert

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 21 gennaio 2009 - ore 10:25



(categoria: " Vita Quotidiana ")



Eh si ci accingiamo a partire un’altra volta per la mia amata terra ,non vedo l’ora.
Questa volta ci restero’ una settimana e andro’ con l’aereo fino a Catania.Speriamo bene....

ORARI E POSIZIONI TRAGHETTI MESSINA RC



COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 17 novembre 2008 - ore 11:07



(categoria: " Vita Quotidiana ")


UDINESE-REGGINA 0-1, CONCLUDE BRIENZA SU ASSIST COZZA



Udine, 16 nov. - Un sinistro d’oro. E’ quello di Franco Brienza che con una conclusione al volo, su assist di Cozza, batte Handanovic e regala tre punti pesantissimi alla Reggina. I calabresi di Orlandi espugnano il Friuli battendo 1-0 l’Udinese e conquistando la prima vittoria esterna del campionato. Un successo che permette agli amaranto di abbandonare l’ultimo posto in classifica e che costa all’Udinese il secondo ko consecutivo dopo quello di domenica scorsa in casa dell’Inter. Quattro giorni fa, in Coppa Italia, era stata la squadra bianconera a far festa dopo un’interminabile serie ai calci di rigore, oggi e’ la Reggina a festeggiare una vittoria importantissima in chiave salvezza.
Marino deve rinunciare all’infortunato Di Natale e inserisce nel tridente Floro Flores preferito a Sanchez.
Dall’altra parte Orlandi cambia qualcosa, si affida ad un solido 4-4-2 che presenta un reparto offensivo leggero, ma con tanta qualita’.
Interessante l’idea del tecnico amaranto che propone capitan Cozza e Brienza, che punte non sono, come coppia d’attacco. Nel primo tempo solo tre occasioni da gol: due le costruisce la Reggina, ma Handanovic e’ bravo su Barilla’ ed e’ fortunato sulla punizione di Brienza. L’Udinese si fa vedere solo con una punizione di Pepe che Campagnolo vola a deviare in angolo.
Nella ripresa, al 15’, la Reggina passa con il sinistro di Brienza su assist di Cozza. L’Udinese risponde con un colpo di testa di Floro Flores di poco fuori, tutto qui, troppo poco per centrare il pari. Finale nervoso, Marino viene espulso per proteste, ai giocatori friulani saltano i nervi, vince la Reggina: in trasferta non succedeva dal 4 maggio.


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 10 novembre 2008 - ore 10:28


Genoa-Reggina 4-0, il tabellino
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Genoa (3-4-3): Rubinho; Biava, Ferrari, Bocchetti (66’ Vanden Borre); Rossi, Motta, Juric, Mesto (49’ Gasbarroni); Sculli, Milito, Palladino (82’ Olivera). A disposizione: Scarpi, Jankovic, Gasbarroni, Potenza, Vandenborre, Sokratis, Olivera. All. Gasperini.

Reggina (4-4-1-1): Campagnolo; Cirillo, Valdez , Santos, Costa; Cozza (59’ Barillà), Barreto, Carmona, Vigiani (82’ Ceravolo); Brienza, Corradi (68’ Rakic). A disposizione: Puggioni, Alvarez, Barillà, Hallfredsson, Tognozzi, Ceravolo, Rakic. All. Orlandi.


Arbitro: Pierpaoli di Firenze

Reti: 54’ Milito rig., 74’ Milito, 81’ Sculli, 90’ Milito

Ammoniti: Bocchetti, Costa, Campagnolo, Biava, Juric

Espulso: 46’p.t. Costa per doppia ammonizione

mamma mia!!!!!!!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 27 ottobre 2008 - ore 10:21



(categoria: " Vita Quotidiana ")


REGGINA-LECCE 2-0

REGGINA-LECCE 2-0, DOPPIETTA DI CORRADI
Reggio Calabria, 26 ott. - Grazie alla doppietta su rigore di Corradi (15’ e 47’ del secondo tempo), la Reggina trova la prima vittoria stagionale, riagganciandosi pienamente al treno salvezza. Ha un po’ deluso il Lecce di Beretta, quasi mai pericoloso se non con un paio di conclusioni di Tiribocchi e in generale piuttosto rinunciatario in questa sua sortita in Calabria. Per Orlandi scelte praticamente obbligate: Puggioni per lo squalificato Campagnolo, Cozza e Brienza alle spalle di Corradi. Beretta sostituisce capitan Zanchetta con Ardito (e non Boudianski): davanti Tiribocchi e Castillo. Grande lotta a centrocampo, poche opportunita’ davanti: Puggioni interviene su conclusioni non impossibili di Tiribocchi e Fabiano, ben altro il peso della parata di Benussi, prontissimo sulla botta di Cozza (sponda di Corradi).
Il tiro di Carmona chiude la prima frazione tra i fischi del Granillo, ma nella ripresa e’ tutta un’altra musica. E si parte con un "giallo" in area pugliese: Fabiano atterra Vigiani e Russo concede il rigore, salvo poi ravvedersi dopo segnalazione del guardalinee. Proteste furiose dei padroni di casa, ne fa le spese Cirillo che, ammonito, saltera’ il Napoli mercoledi’.
Clima elettrico al Granillo. Corradi viene ammonito per simulazione, poi viene trattenuto in area da Stendardo e questa volta l’arbitro di Nola non ha dubbi: e’ rigore, che lo stesso attaccante senese trasforma (15’. Di Gennaro rileva Cozza, Beretta (che aveva tolto Castillo per Konan) da’ spazio a Giuliatto e poi a Cacia per un tridente praticamente obbligato con Tiribocchi e Konan. Il "Tir" obbliga Puggioni a una parata non impossibile (29’: Caserta serve Cacia al 35’, la conclusione dell’ex viola finisce pero’ alle stelle. Spunto di Barreto al 40’, cross arretrato ma la difesa leccese in qualche modo si salva su Di Gennaro e Corradi. Al 47’ partita chiusa: Giuliatto ferma fallosamente Carmona in area e nuovo penalty.
Freddissimo ancora Corradi che firma la quarta rete stagionale: la Reggina respira, per il Lecce e’ la terza sconfitta.




COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 12 settembre 2008 - ore 12:13



(categoria: " Vita Quotidiana ")



Sei CALABRESE quando ...


sei calabrese se pur nn avendo un lavoro e un euro in tasca offri il caffè al bar ai tuoi amici!
sei calabrese se anche nn hai un lavoro scorazzi in giro con il macchinone!
sei calabrese se trovi sempre un secondo del tuo tempo per un sorriso!
sei calabrese se quando incontri fuori dalla calabria un tuo concittadino che nn avevi mai cagato in città,ci parli come se usciste insieme da una vita!
sei calabrese quando ti lamenti sempre della tua città e quando sei fuori la vanti come se fosse il paese delle meraviglie!!!
sei calabrese se dai una moneta all’uscita della metropolitana di milano alla vecchina di 75 anni seduta sulle scale a -3 gradi!
sei calabrese quannu parri cu tutti!!!!!
sei calabrese quando non ti tiri indietro a una detta C U R N U T U da un automobilista milanese!
sei calabrese quando dici di non essere permaloso e ti incazzi ad ogni appunto che ti fanno!
sei calabrese quando vivi fuori e dici:ieu ca nun ci moru!!!!
sei calabrese quando vivi al nord e almeno una volta al giorno ti viene nostalgia della tua terra e della sua gente!
sei calabrese se pur vivendo a milano da più di 5 anni non perdi una virgola del tuo meraviglioso accento!!!!(e tutti ti cugghiunianu!!!)
sei calabrese se quando vivi fuori almeno 1 volta al mese ricevi il pacco che ti manda tuo padre da giù con tutte le cose da mangiare calabresi!
sei calabrese se hai almeno 1 cd di tarantelle ovviamente masterizzato!!!!
sei calabrese se almeno una volta nella vita sei stato raccomandato!!!
sei calabrese se per fare 100 metri prendi la macchina!!!!


COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI