BLOG MENU:


fucsiam, 31 anni
spritzino di padova
CHE FACCIO? insegnante di sostegno
Sono middle

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


STO LEGGENDO



HO VISTO



STO ASCOLTANDO

sonic youth, why, gang gang dance, robot kotck, cibo matto, shellac, fugazi, devics, sara love, kaki king, morkobot, garayla, otrom, three second kiss, kleinkief, swans, pixies, aucan, arab stap, bachi da pietra, ovo, àlos, ulan bator, mejan project, love in elevator, calibro 35, thurstoon moore, lee ranaldo, ciccone youth, a short apnea, clouddead, blonde redhead, the black heart procession... troppi altri

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

creativo ma comodo

ORA VORREI TANTO...

più conoscenza

STO STUDIANDO...

l’osservanza

OGGI IL MIO UMORE E'...

combattivo

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!


UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 238 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]

APRILE 2020
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30




venerdì 12 aprile 2013 - ore 18:50



(categoria: " Vita Quotidiana ")


- Perchè, con i tuoi incantesimi infernali, mi hai strappato alla serenità della mia prima vita...
Il sole e la luna brillavano per me senza artificio alcuno;
mi svegliavo in placidi pensieri e all’alba piegavo le mie carte per fare le mie orazioni.
Non vedevo nulla che fosse male, poichè non avevo occhi; non ascoltavo nulla che fosse male, poichè non avevo udito;
ma mi vendicherò!.. o forse no, il karma lo sta già facendo al posto mio.


LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



martedì 2 aprile 2013 - ore 22:29



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Pensammo al concetto di “cut up” nella letteratura di William Burroughs e Brian Gysin, nella loro opera la La terza mente, al modo in cui riassemblavano dei concetti e delle parole creando qualcosa di totalmente nuovo e arrivammo a pensare che forse quello che noi stavamo facendo era un ulteriore passo avanti. Prendiamo due persone, le tagliamo a pezzi e le rimettiamo assieme, rimescolandole, facendole diventare una “terza persona”. Pandroginia.

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



mercoledì 27 marzo 2013 - ore 23:24


oltre 7 anni e fingere di non sentirli
(categoria: " Vita Quotidiana ")


alcuni frammenti di vita non fanno in tempo ad attivare le tue sinapsi che si dissolvono,
altri invece dissolvono te.
sarà che ho dissolto "noi".

http://www.youtube.com/watch?v=hx8yMhNKVVE

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



martedì 26 marzo 2013 - ore 22:22


ti senti vittima diventi complice e poi carnefice
(categoria: " Vita Quotidiana ")


"Era amabile come può esserlo un bambino ed era capace di ricambiare l’amore con la purezza di un bambino. Se l’amore è comunque escluso dalle sue opere, è solo perchè lui non aveva mai davvero pensato di meritarselo. Era prigioniero a vita sull’isola del proprio io. Quelli che da lontano sembravano dolci pendii, erano in realtà scogliere a strapiombo. [...] Quel che aveva visto del proprio Es mentre cercava di evadere dall’isola-prigione per mezzo di farmaci e alcol, solo per diventare ancora più prigioniero della dipendenza, non aveva mai smesso di corrodere la sua convinzione di meritare l’amore. Anche dopo che si era disintossicato, [...] anche dopo che era riuscito, lentamente ed eroicamente, a costruirsi una vita, continuava a sentirsi indegno.’’

Ovviamente non sta parlando di me. Io non ho prodotto ’’opere’’, figuriamoci...!!!! Ma mi ha ritratto alla perfezione. Quella malevola vocina, nei giorni felici col mio ex, che mi sussurrava dentro che tanto non sarebbe durata, che non meritavo quelle gioie.
E l’inconscia pulsione a comportarsi male, di tanto in tanto, a tirare troppo la corda talvolta, per mettere tutto alla prova, per far tacere quella vocina schifosa.
Il non voler ammettere alcuni atteggiamenti abituali sbagliati palesemente solo per capire fino a che punto siamo amati (ma senza mai ammettercelo apertamente). Sono dei meccanismi inesorabili che ti stritolano tra i loro imperturbabili ingranaggi rovinandoti di fatto la vita.
buonanotte a tutti gli incubi

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK