BLOG MENU:
STO LEGGENDO



HO VISTO



STO ASCOLTANDO



ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:






(questo BLOG è stato visitato 739 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



venerdì 3 febbraio 2012 - ore 18:20



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Perché a volte hai bisogno di dire qualcosa, ma non puoi perché le parole non vengono o hai paura o ti senti stupido.
E così, se potessi scrivere una canzone e cantarla, allora potresti dire quello che senti di dire e sarebbe bello e la gente ti ascolterebbe e non ti prenderebbe per un idiota.
Però non siamo tutti cantautori, così non siamo capaci di dire ciò che pensiamo e neanche ciò che vorremmo che gli altri sapessero che stiamo pensando e non potremmo mai rimediare a tutti i nostri errori.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



mercoledì 1 febbraio 2012 - ore 00:29


capire questa cosa è fondamentale
(categoria: " Vita Quotidiana ")





un si è un si
no è no
forse è no

LEGGI I COMMENTI (4) - PERMALINK



martedì 31 gennaio 2012 - ore 13:49



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Ascolta ………. per aprire una nuova strada … bisogna prima chiudere la vecchia ….

La fine ha in se l’inizio … ma se non c’è fine non c’è neanche inizio …. E per vivere bene una fine … devi sentire nel tuo cuore che non c’è rabbia ma qualcosa che rende questa fine qualcosa che porterai come un dono con te …

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 30 gennaio 2012 - ore 14:12


minuetto
(categoria: " Vita Quotidiana ")


E’ un’incognita ogni sera mia...
Un’attesa, pari a un’agonia. Troppe volte vorrei dirti: no!
E poi ti vedo e tanta forza non ce l’ho!
Il mio cuore si ribella a te, ma il mio corpo no!
Le mani tue, strumenti su di me,
che dirigi da maestro esperto quale sei...

E vieni a casa mia, quando vuoi, nelle notti più che mai,
dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi.
Tanto sai che quassù male che ti vada avrai
tutta me, se ti andrà per una notte...
... E cresce sempre più la solitudine,
nei grandi vuoti che mi lasci tu!

Rinnegare una passione no,
ma non posso dirti sempre sì e sentirmi piccola così
tutte le volte che mi trovo qui di fronte a te.
Troppo cara la felicità per la mia ingenuità.
Continuo ad aspettarti nelle sere per elemosinare amore...

So - no sempre tua, quando vuoi, nelle notti più che mai,
dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi.
Tanto sai che quassù male che ti vada avrai
tutta me, se ti andrà, per una notte... sono tua...
... la notte a casa mia, sono tua, sono mille volte tua...

E la vita sta passando su noi, di orizzonti non ne vedo mai!
Ne approfitta il tempo e ruba come hai fatto tu,
il resto di una gioventù che ormai non ho più...
E continuo sulla stessa via, sempre ubriaca di malinconia,
ora ammetto che la colpa forse è solo mia,
avrei dovuto perderti, invece ti ho cercato.

Minuetto suona per noi, la mia mente non si ferma mai.
Io non so l’amore vero che sorriso ha...
Pensieri vanno e vengono, la vita è così...

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



domenica 29 gennaio 2012 - ore 11:52



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Non pensare troppo al futuro.
Potresti prendere cosi paura da non riuscire a vivere nemmeno il presente.

COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



venerdì 27 gennaio 2012 - ore 15:58



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Quando tu ami senza provocare amore, cioè quando il tuo amore come amore non produce amore reciproco, e attraverso la tua manifestazione di vita, di uomo che ama, non fai di te stesso un uomo amato, il tuo amore è impotente, è una sventura.

Karl Marx, Manoscritti economico-filosofici del 1844




LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK



mercoledì 25 gennaio 2012 - ore 14:15



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Sto cercando di dire che capisco com’è sentirsi piccoli e insignificanti, quant’è umanamente possibile e come può far male in punti che neanche sapevi di avere dentro di te. E non importa quante volte cambi taglio di capelli o in quante palestre ti iscrivi o quanti bicchieri di chardonnay bevi con le amiche: vai lo stesso a dormire ogni sera riesaminando ogni dettaglio, e chiedendoti dove hai sbagliato, come hai fatto a non capire. E come diavolo hai potuto pensare di essere tanto felice in quel momento. Ti capita anche di convincerti che lui capirà cosa ha perso e busserà alla tua porta


citazione





COMMENTA (0 commenti presenti) - PERMALINK



lunedì 23 gennaio 2012 - ore 12:11



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Se infelice è l’innamorato che invoca baci di cui non sa il sapore, mille volte più infelice è chi questo sapore gustò appena e poi gli fu negato.








LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



venerdì 20 gennaio 2012 - ore 12:29



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Vorrei riuscire a fermare il tempo.

LEGGI I COMMENTI (1) - PERMALINK



giovedì 19 gennaio 2012 - ore 21:24



(categoria: " Vita Quotidiana ")


Gli addii mi fanno sempre male alla gola, ho bisogno di più "ciao".



Ci sono momenti in cui il silenzio parla più delle parole
su quella soglia di indefinibile tristezza
che imprigiona la mente dentro un ostinato mutismo
allora taci la mia bocca con uno sguardo
ammutolisci i ricordi con l’indifferenza.





LEGGI I COMMENTI (2) - PERMALINK




> > > MESSAGGI PRECEDENTI


violapera, 2* anni
spritzina di padova
CHE FACCIO? Non è da questo che si giudica una persona!
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]
GIUGNO 2018
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30