BLOG MENU:



Telete, 41 anni
spritzina di Padova (provincia)
CHE FACCIO? Azzeccagarbugli
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

LiBRi VaRi eD eVeNTuaLi, seguendo l’estro o l’emozione del momento

HO VISTO

- la mia vita trovare un suo proprio equilibrio
- la serenità far capolino, finalmente, nei miei giorni...e la serenità ha un nome ed un volto

STO ASCOLTANDO

Il sommesso brusio dei miei pensieri...

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

Uno stile tutto mio, che pienamente mi rappresenta, mischiando dal dark al bon ton, per piacermi sempre e comunque!

ORA VORREI TANTO...

- che il mio futuro si concretizzasse in tempi brevi
- un Moscow Mule
- un paio di Manolos

STO STUDIANDO...

Me stessa...perché il mio io è un’incognita che mi porta sempre a rimescolare il caos che ho dentro di me.

OGGI IL MIO UMORE E'...

Imperscrutabile

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 39315 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



lunedì 22 luglio 2013 - ore 20:10


LA MIA ROVINA
(categoria: " Pensieri ")


Più gli occhi serro e più i miei occhi vedono,
ché il dì posando su futili oggetti,
quando dormo, nel sonno guardan te,
e luci buie al buio in luce tendono.
Tu che con l’ombra l’ombre fai lucenti,
qual visione sarebbe al chiaro giorno,
più chiara assai, di tua ombra l’essenza,
se occhi ciechi tanto splendi in ombra:
quanta goia ai miei occhi, dico, quando
ti guardassero nel giorno vivente
se in morta notte sui chiusi occhi stai,
bella ombra imperfetta, e il sonno fendi.

Notte è ogni giorno finché io veda te,
la notte è luce se in sogno ti svela.

[W. Shakespeare, Sonetto, XLIII]

Ultimamente, mi chiedo come sia la sicurezza che viene dall’equilibrio, cosa si provi a non sentirsi come a stare sempre su un’altalena... A. Camus: "Non saremo mai contenti finché continueremo a cercare in cosa consiste la felicità, così come non potremo mai vivere la vita cercandone il significato"... Mi chiedo come sia la forza che deriva dalla serenità, che ormai da troppo tempo mi sfugge... P. Corrêa De Oliveira: "Pensavi che la felicità stesse nell’avere tutto. Verifichi ora che, al contrario, consiste nel darti completamente".


Ultimamente, sono arrivata alla conclusione che sia stata la letteratura a "rovinarmi", perché ho sempre cercato nel reale quello che, nel corso degli anni, ho via via trovato solo fra le pagine dei libri: sentimenti assoluti, emozioni fortissime, gesti eclatanti, avvenimenti eccezionali, colpi di scena, lieti fine, riflessioni profonde, coincidenze salvifiche, finali tragici... F. Pessoa: “La letteratura, come tutta l’arte, è la confessione che la vita non basta”.



(…) Il venire, il restare ti rivelò: tu sola.
Ma ora che ti allontani
dubito che tu non sia più tu.
Debole quell’amore di cui più forte è la paura,
e non è tutto spirito limpido e valoroso
se è misto di timore, di pudore, di onore.
Forse, come le torce
sono prima accese e poi spente, così tu fai con me.
Venisti per accendermi, vai per venire. E io
sognerò nuovamente
quella speranza, ma per non morire.

[J. Donne, Il sogno]


LEGGI I COMMENTI (3) PERMALINK



OTTOBRE 2021
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31