BLOG MENU:



Telete, 41 anni
spritzina di Padova (provincia)
CHE FACCIO? Azzeccagarbugli
Sono sistemato

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]


STO LEGGENDO

LiBRi VaRi eD eVeNTuaLi, seguendo l’estro o l’emozione del momento

HO VISTO

- la mia vita trovare un suo proprio equilibrio
- la serenità far capolino, finalmente, nei miei giorni...e la serenità ha un nome ed un volto

STO ASCOLTANDO

Il sommesso brusio dei miei pensieri...

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

Uno stile tutto mio, che pienamente mi rappresenta, mischiando dal dark al bon ton, per piacermi sempre e comunque!

ORA VORREI TANTO...

- che il mio futuro si concretizzasse in tempi brevi
- un Moscow Mule
- un paio di Manolos

STO STUDIANDO...

Me stessa...perché il mio io è un’incognita che mi porta sempre a rimescolare il caos che ho dentro di me.

OGGI IL MIO UMORE E'...

Imperscrutabile

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:




BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!

UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 39315 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



giovedì 17 aprile 2014 - ore 18:52


DURANTE LA CONVALESCENZA...
(categoria: " Riflessioni ")



Va’, va’, povero untorello, non sarai tu quello che spianti Milano. [A. Manzoni, I Promessi Sposi, XXXIV]

Ritrovarsi a 35 anni con la varicella non è per nulla una bella esperienza: anzi, è ad oggi l’esperienza più brutta della mia vita, data la mia fobia a riguardo delle malattie cutanee. Passati i primi 3 giorni da incubo, però, adesso mi ritrovo ad avere un sacco di tempo libero, che sto investendo nella lettura, nella visione di film e nella scrittura...dopo più di 4 mesi, infatti, mi è tornata la voglia di scrivere o forse, meglio, ho finalmente un momento per scrivere, anche se, a ben guardare, scrivo per vivere. Ma scrivere per lavoro è un conto, scrivere per esprimere quello che mi passa per la testa un altro. Per anni ho fissato su carta buona parte di quello che sentivo, pensavo e provavo: esternare il mio mondo interiore mi ha aiutato a trovare un “equilibrio instabile” in quell’instabilità costante che è una delle costanti significanti e caratteristiche della mia esistenza.
Scrivendo ora, però, mi rendo conto di come sia cambiato il mio mondo e di come, soprattutto, sia cambiata io nel corso di questi ultimi 12 mesi. Non sento, infatti, più la necessità di mettere per iscritto buona parte della mia interiorità, perché, per la prima volta, sono completamente assorbita dalla realtà e dal susseguirsi dei suoi giorni: sto vivendo una quotidianità che è decisamente convulsa e, per alcuni versi, affannosa ed affannata, ma che mi piace...mi sento finalmente di affermare che la mia vita mi piace. Mi piace grazie al lavoro che faccio e per merito delle persone che ne fanno parte...non serve molto di virtuale, se il reale corrisponde alle nostre aspirazioni. E adesso andiamo a mettere la lozione, va!


COMMENTA (0 commenti presenti) PERMALINK



OTTOBRE 2021
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31