BLOG MENU:


ClemSP, 35 anni
spritzino di Torre (Padova)
CHE FACCIO? UN MUCIO DE LAORI
Sono middle

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


STO LEGGENDO



HO VISTO



STO ASCOLTANDO

tutta la mia musica (40 Gb)con ascolto casuale

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

quello che mi capita sotto alla mattina

ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...

un mucio de lavoro .. altro che studio!

OGGI IL MIO UMORE E'...

costruttivo

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


BLOG che SEGUO:


Sbanzo Aido Leo79pd Elyj81 Griet anachron vale 87

BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!


UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 1996 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]

AGOSTO 2022
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31


Sunday, July 29, 2007 - ore 22:34


Giretto con la Falco, ovvero: Oggi il meteo sembrava un p incerto ma ...
(categoria: " Viaggi ")


.. come si suol dire "Audentes fortuna iuvant" .. quando sono partito da PD alle 8.40 piovigginava, ma si vedeva chiaramente che sopra Treviso/Pordenone c’erano degli ampi squarci di sereno.

Arrivato a TV, clima asciutto, un p velato, aspetto il quarto d’ora nel caso qualcuno ci abbia ripensato, mando un messaggio ad Alberto e non avendo risposta prendo la Pontebbana e m dirigo verso il sereno.

Arrivo a Vittorio veneto, prima di salire sul cansiglio d un’occhiata al telefono e vedo che il buon furetto mi ha cercato (meglio i cardi che il mais). Peccato si sia svegliato da poco, allora lo faccio venire verso Aviano, cos faccio in tempo a salire sul Cansiglio, ridiscendere verso Sacile ed aspettarlo per riprendere il giro assieme.

Intanto mi mangio un gelato, chiacchero con alcuni motociclisti (uno di questi guidava uno Yama GTS 1000 .. chi se lo ricorda??) e dopo un paio di tentativi andati a vuoto io e Alberto riusciamo a trovarci.

Perfetto, saliamo verso Piancavallo, per la strada dove fanno anche il rally, e quindi scendiamo verso Barcis .. la strada sarebbe favolosa se non fosse per le buche e un p di brecciolino, soprattutto nella parte alta dopo il passo.

Tappa panino a Barcis, sul ristorante con vista sul lago (prezzi bassissimi considerata l’alta stagione), gradevole chiaccherata con intervento di una nonna di passaggio che ci raccomanda di andare piano che la moto pericolosa (sgrattugiatina alle uova!!).

A quel punto Alberto preferisce rientrare attraverso la val cellina e quindi Longarone perch i punti gli danno ancora fastidio, io che invece devo organizzare un raduno in Carnia per l’ultimo uic-end di settembre, mi metto a macinare strade sconosciute:

Barcis-Montereale Valcellina-Maniago-Poffabro-Navarons(che pollo potevo tagliare per la forcella di Pala Barzana .. vabb la prossima volta non ci casco!) poi Tramonti di sopra-Forcola di Monte Rest(bellissima solo un p stretta come strada, se l’avessi fatto col DR l’avrei apprezzata ancor di pi) e cos arrivo ad Ampezzo .. il cielo si scurisce un p mentre imbocco la statale 52 Carnica che mi porta, attraverso il Passo Mauria in Cadore.

In Friuli il tempo tiene, ma vedo gi che oltre il passo acqua.

Mai paura, si v pi pianino .. poi dal passo vedo che a Sud praticamente sereno, allora una volta scesa a Lorenzago (bandierine vaticane dappertutto), vedo di sgommare fuori dal Cadore, in corrispondenza del quale c’ la pi classica delle nuvole fantozziane.

Dopo 20-30 km di coda degli ex-vacanzieri (impazzire di automobile) e una ventina di minuti di acqua (anche fissa) esco dalla galleria che porta a Longarone e mi rendo conto che il maltempo ... acqua passata .. dopo 5 Km sono gi asciutto e rinfrancato, tant’ che mi sembra brutto tornare subito a casa .. allora dentro per la val Zoldana e superato forno di zoldo giro a sx per il favoloso Passo Duran .. sempre spettacolare, sia come strada che come paesaggio, passo di fianco al civetta, tra le vacche al pascolo e mi molla gi ad Agordo.

Comincio ad essere un p stanco, mi dirigo quindi verso casa per le mie solite statali: l’agordina, la sinistra/destra piave, ed infine la vecchia statale del santo.

Ore 20.30, il contachilometri segna 510 Km, .. ne tanti ne pochi .. di cui si e no una trentina bagnati, senza patire mai il caldo.

Per la serie chi non risica .. poi magari rosica!!

Alla prossima ragazzi


LEGGI I COMMENTI (1) PERMALINK