BLOG MENU:


ClemSP, 35 anni
spritzino di Torre (Padova)
CHE FACCIO? UN MUCIO DE LAORI
Sono middle

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]



Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG


STO LEGGENDO



HO VISTO



STO ASCOLTANDO

tutta la mia musica (40 Gb)con ascolto casuale

ABBIGLIAMENTO del GIORNO

quello che mi capita sotto alla mattina

ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...

un mucio de lavoro .. altro che studio!

OGGI IL MIO UMORE E'...

costruttivo

ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata


BLOG che SEGUO:


Sbanzo Aido Leo79pd Elyj81 Griet anachron vale 87

BOOKMARKS


Nessun link inserito: Invita l'utente a segnalare i suoi siti preferiti!


UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 1997 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]

AGOSTO 2022
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31


Sunday, October 28, 2007 - ore 20:21


APRILIA MANA 850
(categoria: " Vita Quotidiana ")


Oggi alla Birreria Pedavena facevano provare le nuove Mana ed essendo in contatto col Motoclub POMPONE non mi sono lasciato sfuggire l’occasione.

Allora ci sarebbe da scrivere tanto .. vediamo di sintetizzare un pò:

Giudizio complessivo: Positivo
Me la comprerei: Per come guido io, forse no
Adatta ai neofiti: Si, però secondo me è un pò diseducativa .. sicuramente più adatta ad un motociclista che vuole prendersi una moto più tranquilla .. che può quindi scegliere se usarla come uno scooter o come una moto. Voglio dire che secondo me è meglio prima imparare come si guida una moto con cambio convenzionale e poi andare su un prodotto come questo.

Allora l’ho provata sulla Pedavena-Croce d’Aune ... prima però di spiegarvi le impressioni devo spiegarvi come funziona:

Intanto non c’è la leva della frizione.

Ci sono 2 modalità principali con cui si può condurre:

SPORT GEAR: Cambio sequenziale a 7 rapporti azionabile indifferentemente dal manubrio (pulsanti + o - azionabili con la manA sinistra) e dalla solita pedalina col piede sx .. da notare che quest’ultimo è un contatto elettrico che si va ad azionare, quindi è veramente morbidissimo.

DRIVE: La moto cambia automaticamente le "marce" ma senza sentire il passaggio da una marcia all’altra. In quest’ultima modalità si possono scegliere 3 "mappature", che non riguardano solo l’iniezione ma anche la modulazione del "cambio semi-automatico":
- Touring (la modalità che si dovrebbe usare più spesso)
- Sport (Modalità adatta per esempio alla guida in montagna, usa generalmente "marce" più corte ed ha maggior freno motore)
- Rain (adatta ai fondi viscidi e alle basse temperature .. per farvi degli esempi ha meno freno motore e fa partire la moto in seconda).

Nell’ampio display si può vedere sempre in che modalità è il "cambio" e in che marcia si è in quel momento (nella modalità SPORT GEAR).

Una delle prime cose che si avverte, soprattutto nelle tre modalità DRIVE semi-automatiche è una certa carenza di freno motore.
Per rimediare a questo fastidio, Aprilia ha pensato di dare la possibilità al pilota di poter comandare la scalata delle marce (ma non di mettere una marcia in più) proprio per minimizzare questo effetto. Per fare un’ipotesi, se la centralina sta andando in quarta io posso comandargli di mettere una o due marce in meno. E’ però chiaro che se sono ai 200 all’ora (sulla memoria del tachimetro ho visto un 214Kmh) e comando di scalare 2 marce, la centralina ignora pacificamente il mio comando. Inoltre, quando si và in DRIVE, l’indicatore delle marce appare solo quando si da l’impulso di scalata.

Sempre riguardo al freno motore, devo però ammettere che è comunque un pelino blando .. anche scalando in prima, non è come una prima di un cambio meccanico ma è sempre parecchio più lunga. Ma forse è l’effetto della centralina che si accorge che la scalata è troppo estrema e modula dolcemente il cambio di rapporto (anche se sul display segna da subito 1).

Ecco .. è un cambio "intelligente", non ti consente di fare ciò che vuoi tu ma filtra le cose che vuoi fare e le fa solo se vanno bene anche a lui.

Sotto i 30Kmh la moto va in folle ed è per questo motivo che la moto è dotata di un freno di stazionamento a cavo (un freno a mano situato a sx sotto al "serbatoio") che và ad agire su una pinza meccanica supplementare sul disco posteriore.

Già immagino i virtuosi che riusciranno a fare dei voluttuosi testa-coda azionando quella leva (reminiscenze sardomobilistiche).

Per evitare che nei tornanti lenti la moto vada in folle, dando quella sgradevole sensazione di assenza di tiro, Aprilia consiglia di tenere un filo di gas e di contrastarlo col freno posteriore.

Già che parliamo di freni devo riportare una sensazione di scarsa modulabilità del comando delle 2 pinze radiali a 4 pistoncini anteriori, che pur non essendo marchiate Brembo (neanche quelle della Shiver sono Brembo, nella prova precedente ho preso un granchio) frenano forte, forse anche troppo .. ma anche qui potrebbe essere una sensazione dovuta allo scarso freno motore, che quindi induce a pinzare di più.

Sono comunque convinto che usandola un pò più a lungo ci si abitui e si notino meno queste caratteristiche.

Detto questo, la moto, perchè secondo me di MOTO si tratta, è gradevole da guidare, soprattutto in modalità SPORT GEAR, è molto maneggevole, pur non essendo leggerissima (220 Kg), grazie anche al serbatoio sotto la sella che accentra le masse. Il mono è montato lateralmente come sulla SHIVER e sulla ER6N.

Al posto del normale serbatoio c’è un comodissimo vano portacasco dotato di luce di cortesia e di presa-accendisigari 12V.

Oltre alla maneggevolezza, la posizione di guida mi è sembrata piuttosto comoda anche se un pò esposta all’aria, ma c’è già un parabrezza/cupolino per accontentare i mototuristi a lungo raggio.

Concludendo (per fortuna che dovevo essere breve) direi che Aprilia ha avuto il coraggio di proporre una moto innovativa, con buone qualità dinamiche, che potrebbe far felice un’ampia fascia di motociclisti tranquilli che però ogni tanto vogliono togliersi qualche prurito.

E vi assicuro che dando gas ci si possono levare parecchi pruriti, in quanto il motore è generoso e la ciclistica mi è parsa sincera.

Quindi, augurando alla casa di Noale un meritato successo commerciale, vi dico .. ’ACCATTATIVILLA .. (io però nel frattempo mi tengo le mie 2 bestioline)

A la prochaine


LEGGI I COMMENTI (4) PERMALINK