BLOG MENU:
STO LEGGENDO

ONU - XX Assemblea Generale (1965):
"La XX Assemblea Generale dell’ONU (1965) dichiara la legittimità della lotta da parte dei popoli sotto oppressione coloniale, per esercitare il loro diritto all’ autodeterminazione e all’indipendenza.
Inoltre, l’Assemblea invita tutti gli Stati a fornire assistenza morale e materiale ai movimenti di liberazione nazionale nei territori coloniali".

ONU - Risoluzione 1514
"L’Assemblea Generale dichiara che: la soggezione dei popoli a dominio straniero, conquista e asservimento costituisce una negazione dei diritti umani fondamentali, è contraria alla Carta delle Nazioni Unite ed è un impedimento alla promozione della pace e della cooperazione mondiali.
Tutti i popoli hanno diritto all’ autodeterminazione; in virtù di tale diritto essi devono liberamente determinare il loro status politico e liberamente perseguire il loro sviluppo economico, sociale e culturale".

Convenzione di Ginevra, Protocollo Addizionale I (1977):
"La lotta armata può essere usata, come ultima risorsa, come mezzo per esercitare il diritto all’autodeterminazione".

Tribunale penale internazionale
"In base allo Statuto del Tribunale penale internazionale, sono definiti “crimini di guerra”:
(1) attacchi lanciati intenzionalmente contro popolazione civili in quanto tali o contro civili che non prendano direttamente parte alle ostilità;
[...]
(4) attacchi lanciati intenzionalmente nella consapevolezza che gli stessi avranno come conseguenza la perdita di vite umane tra la popolazione civile, e lesioni a civili o danni a proprietà civili ovvero danni diffusi duraturi e gravi all’ambiente naturale che siano manifestamente eccessivi rispetto all’insieme dei concreti e diretti i vantaggi militari previsti".



HO VISTO

Occhi innocenti che chiedono PERCHÉ








STO ASCOLTANDO

TANTE BANDS SUI MIEI DISCHI DI VINILE

- A.O.D.
- ACCUSED
- ADOLESCENTS
- ADVERTS
- AGGNEW, RIKK
- AGNOSTIC FRONT
- ALL
- ALLEY CATS
- ANGELIC UPSTARTS
- ANGRY SAMOANS
- ANTI-NOWHERE LEAGUE
- ANVIL BITCH
- APES OF WRATH
- ARTICLES OF FAITH
- AVENGERS
- BAD BRAINS
- BAD RELIGION
- BARRACUDAS
- BASTA
- The BIPS
- BLACK FLAG
- BLACK SABBATH
- BLAGGERS I.T.A.
- BLITZ
- BOHSE ONKELZ
- BROKEN BONES
- The BUSINESS
- CARA DE NADA
- CARCASS
- CARNIVORE
- CCCP
- CERVELLI STANKI
- CHAOS UK
- CHELSEA
- CHEMICAL PEOPLE
- CHEMICAL POSSE
- CHESTERFIELD KINGS
- CHRISTIAN DEATH
- CIRCLE JERKS
- CLAPTRAP
- CLASH
- COCKNEY REJECTS
- COMPLESSO DI COLPA
- CONFLICT
- CRAMPS
- CRASS
- The CREEPS
- CRIMSON GLORY
- CRYPTIC SLAUGHTER
- D.I.
- D.O.A.
- D.R.I.
- DAG NASTY
- DAILY TERROR
- DAMNED
- DEAD BOYS
- DEAD KENNEDYS
- DEATH SS
- DEEP PURPLE
- DESCENDENTS
- DETENTE
- DEVASTATION
- DIE KREUZEN
- DIOXINA
- DIRGE
- DISCHARGE
- DISPER-AZIONE
- DISRUPT
- DOGS IN SPACE
- DOWN BY LAW
- EDDIE AND THE HOT RODS
- EVERSOR
- The EX
- EXODUS
- The EXPLOITED
- FALL OUT
- FLOTSAM & JETSAM
- FOUR SKINS
- FUZZTONES
- GAI
- GANG GREEN
- GENITAL DEFORMITIES
- GERMS
- HARD-ONS
- HARTER ATTACK
- HELLOWEEN
- IFIX TCEN TCEN
- IGGY POP
- IGGY AND THE STOOGES
- IMPALER
- INDIGESTI
- INFECTION
- INTI-ILLIMANI
- IRON MAIDEN
- JESUS AND MARY CHAIN
- JET
- JOHNNY & THE SELF ABUSER
- JOY DIVISION
- JUDGE
- KILLING JOKE
- KINA
- KLASSE KRIMINALE
- The KNACK
- L’ATTENTAT
- LAUREL AITKEN
- LETHAL AGGRESSION
- LIFE SENTENCE
- LUDICHRIST
- LURKERS
- LYRES
- MADNESS
- MALMSTEEN, YNGWIE
- MANNAIA
- MANOWAR
- M.D.C.
- MEAT FOR DOGS
- MEATMEN
- MEGADETH
- METALLICA
- The METEORS
- The MIGHTY MIGHTY BOSSTONES
- MINISTRY
- MINUTEMEN
- MIRACLE WORKERS
- MISFITS
- MOLOTOW SODA
- MORE BAD NEWS
- MOTORHEAD
- MURPHY’S LAW
- NABAT
- NAPALM
- NAPALM DEATH
- NEGAZIONE
- NEW WIND
- The NIPS
- NIRVANA
- NO FUN
- NOFX
- NO MEANS NO
- NUCLEAR ASSAULT
- The OPPRESSED
- OPERATION IVY
- OPPOSITION PARTY
- The PARTISANS
- PIL
- PIXIES
- POGUES
- PORNORIVISTE
- POTATO 5
- PULMANX
- RAMONES
- RAPPRESAGLIA
- RATTUS
- RAW POWER
- REST IN PIECES
- RORSCHACK
- SATKINUKKE
- S.O.D.
- SACRIFICE
- SATAN
- SCATTERBRAIN
- SCHIZO
- SCHLONG
- SCRAPS
- SCREAM
- SECTION 5
- SENTINEL BEAST
- 7 SECONDS
- SEX PISTOLS
- SHAM 69
- SHIT DOGS
- SICK ROSE
- SHOVLHEAD
- SICK OF IT ALL
- SKIANTOS
- SLAUGHTER & THE DOGS
- SOCIAL OUTCAST
- SORE THROAT
- The STAB
- STARK RAVING MAD
- STIFF LITTLE FINGERS
- STIGE
- STIGMATHE
- STRAHLER 80
- STRAY CATS
- STUPIDS
- SUBHUMANS
- SUICIDAL TENDENCIES
- The SWANKYS
- GEORGE THOROGOOD & THE DESTROYERS
- TOXIC REASONS
- TSOL
- TYRANT
- UK SUBS
- UNTOLD FABLES
- VAN HALEN
- VENOM
- VERBAL ABUSE
- VIKING
- WARHEAD
- WIRE
- The WYLDE MAMMOTHS
- X-WOOLHEAD
- YARD TRAUMA
- YOUTH OF TODAY
- ZERO BOYS

E QUALCHE COMPILATION, SEMPRE SU VINILE

- 0721 MANICOMIO
- ATTITUDINE MENTALE POSITIVA
- DON’T FORGET THE PUNKS OF BANGKOK
- FREE FOR ALL
- GABBA GABBA HEY
- GOTHIC ROCK
- OI! – THE RESURRECTION
- PAST MASTER SERIES VOL. 5
- PUNK – A WORLD HISTORY VOL. 1
- PUNK ON THE ROAD
- PUNKS SKINS & HERBERTS
- QUELLI CHE URLANO ANCORA
- SHABAB
- SKANKIN’ ROUND THE WORLD VOL. I
- SKANKIN’ ROUND THE WORLD VOL. II
- SKANKIN’ ROUND THE WORLD VOL. III
- THE OI! OF SEX
- VIRUS 100


ABBIGLIAMENTO del GIORNO



ORA VORREI TANTO...



STO STUDIANDO...



OGGI IL MIO UMORE E'...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...



ORA VORREI TANTO...







PARANOIE


Nessuna scelta effettuata

MERAVIGLIE


Nessuna scelta effettuata

Solo in questo BLOG
in tutti i BLOG

BLOG che SEGUO:


PIPPIRI
dorietem


GIUMBOLO teraz z4z4 evissa Rozzo standbyme thunderrs brigitta Doggma Grezzo ruvido Bijoux nocciolina brigitta MUTTER ospite Pogues! INSULTO SweetWine entropia walter_basso ika80 incazzosa Jethro SebackiZ TERENCE Opo MALASANGRE LaSamy Telete tshakra ecce_ MaoMetro ANTISEXY galvan Oddybrown Jackie bagigia33 7sense mikelozzo ice scream LaFletcher Johann alemaledit coerenza crusca agricolo Jane_D censore

BOOKMARKS


PAOLO BARNARD
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
Antonella Randazzo
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
ARAB WOMAN BLUES
(da Pagine Personali / HomePage )
REPORTERS SANS FRONTIERES
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
ELECTRONIC INTIFADA
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
MOVIMENTO ZERO
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
CLORO AL CLERO
(da Informazione / Notizie del Giorno )
Uruknet
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
7inchpunk
(da Musica / MP3 )
ETLEBORO
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
COME DON CHISCIOTTE
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
CARLO BERTANI
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
MASSIMO FINI
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
ARABCOMINT
(da Informazione / Agenzie di Stampa )
DISINFORMAZIONE
(da Informazione / Agenzie di Stampa )


UTENTI ONLINE:




(questo BLOG è stato visitato 12578 volte)
ULTIMI 10 VISITATORI: ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite, ospite
[ ELENCO ULTIMI COMMENTI RICEVUTI ]



domenica 12 luglio 2009 - ore 12:10


CARO DIARIO ...
(categoria: " Vita Quotidiana ")



... da tempo non scrivevo più. Il motivo principale è che da poco più di un paio di mesi la mia vita è di nuovo cambiata, decisamente in meglio, ma a causa di questo cambiamento non ho più avuto il tempo materiale per aggiornare il blog. Il secondo motivo è che facebook è davvero una trappola, assorbe quel poco tempo che hai a disposizione per prendere in mano un PC. Internet, nato come strumento di ricerca e condivisione di informazioni, sta diventando sempre più uno strumento di alienazione, una "second life" che reprime i tuoi stimoli e ti chiude in una gabbia fatta di contatti, chat, foto, giochini idioti. E facebook è il portabandiera dell’alienazione virtuale.

Ma da dove comincio, o riprendo? dall’ennesimo trasloco ovviamente, l’ennesimo cambio di città che ho fatto nel corso della mia vita, e spero l’ultimo, o quantomeno spero che un eventuale prossimo cambio avvenga in un futuro abbastanza lontano (a meno che il sottoscritto non vinca al superenalotto, nel qual caso la sua eterogenea famiglia farebbe probabilmente i bagagli e se ne starebbe costantemente in giro, ma perché ciò accada dovrei decidermi a giocare).

Via da Genova. Due anni di carcere. Se penso ai posti in cui ho vissuto prima: Pesaro, la cittadina in cui sono cresciuto, mare e spiagge pulite, tutti in bicicletta, campagna e colline; Roma, in cui ho vissuto nove anni, la Capitale, inutile tentare di descriverla è troppo grande in tutti i sensi; tutte e due mi hanno lasciato un’impronta. Ricordi (belli e brutti), esperienze ... ma soprattutto in qualche modo mi hanno aiutato a crescere e a cambiare.
Genova non mi ha lasciato niente. E’ una città povera. Povera di stimoli, povera di verde, povera di luoghi di ritrovo e socializzazione. Povera perché abitata da gente povera di spirito (detesto generalizzare, non ho conosciuto tutti i genovesi, ma il 99 per cento di quelli che ho incontrato sono così), gente che sputa nel piatto dove mangia perché non vede di buon occhio i turisti, quasi tutti lombardi e piemontesi, che affollano le spiagge della Liguria portando lavoro e soldi, gente che ama la propria città di un amore insano, quasi a volerla tutta per sé, al punto da mantenerla poco curata e invivibile affinché "gli altri" non ne godano, come se la bellezza di un luogo fosse una torta da spartire e non un bene collettivo fruibile da tutti, come se fosse qualcosa di finito, misurabile, come se non ce ne fosse per tutti.
E quindi, come in una storia d’amore passionale di altri tempi o di altre culture, sfregiano e deturpano il volto della propria amata affinché altri non la guardino. Questa è l’impressione che ho avuto, l’esperienza che ho vissuto a Genova e l’opinione che mi sono fatto.

Un’autostrada che da decenni sventra la città e corre in mezzo alle case a pochi metri dai balconi. A poco servono le barriere fonoassorbenti, presenti qua e là solo in alcuni tratti. Un rumore assordante senza soluzione di continuità.
Una strada principale che, parallela all’autostrada, la percorre in tutti i suoi venti chilometri di lunghezza. La Via Aurelia, che forse una volta offriva spettacoli impagabili di vista sul mare, ma che adesso è in gran parte soffocata da edifici, fabbricati industriali e infrastrutture portuali che ergono un muro tra la città e un mare torturato e ucciso dagli scarichi e dall’inquinamento, non più balneabile (anche se alcuni genovesi si ostinano a voler credere che lo sia e si tuffano nelle acque torbide di Pegli o Boccadasse come quei pazzi che a capodanno si tuffano nel Tevere). La via Aurelia rappresenta l’unico percorso alternativo all’autostrada per andare da un quartiere all’altro della città, pertanto se c’è un incidente su una delle due strade si blocca anche la viabilità della seconda, rendendo inutile ogni sorta di programmazione: non sai mai quanto tempo impiegherai per andare da un punto a un altro, in qualunque ora della giornata. E poi: mezzi pesanti che attraversano le strade cittadine per caricare e scaricare al porto; una sopraelevata costruita come opera provvisoria negli anni ’60 che si erge, costantemente attraversata da un fiume di macchine, davanti alle case del centro ostruendone la vista su quel che rimane del porto; interi quartieri che una volta vedevano il mare e le barche dei pescatori ingabbiati dai capannoni di Ansaldo e Fincantieri e dal cemento delle opere portuali, un muro di cemento tra la città e il mare; un territorio impervio, arroccato su colline che sembra che spingano verso il mare, su cui l’uomo si è ostinato a voler costruire a tutti i costi, pagando il prezzo del rischio di frane e allagamenti ogni volta che piove a dirotto, pagando il prezzo di una viabilità caotica, della difficoltà di parcheggiare pressoché ovunque al punto di litigare per un parcheggio e al punto da farti passar la voglia di uscire di casa a trovare gli amici solo perché sei certo che quando tornerai non sai quanto tempo dovrai passare sotto casa a girare per trovare un posto; verde pubblico praticamente inesistente, così come le piste ciclabili; maglia nera nella raccolta differenziata, e cassonetti dell’immondizia sempre pieni, sporchi e maleodoranti in mezzo a quartieri fatti da palazzine di otto piani costruite una accanto all’altra, senza un cortile o un giardino condominiale; facciate di edifici con intonaci che cadono a pezzi o annerite dallo smog, ma mai ristrutturate (perché l’importante è che siano pulite e tirate a lucido le case che ci sono dentro)... E ce ne sarebbero tante altre di cose da dire, dato che volutamente non parlerò di quella che è invece stata la mia esperienza con i genovesi.
Per riassumere il tutto usando un eufemismo: una città di merda, probabilmente la più brutta che io abbia mai visto, un posto in cui ho vissuto come un carcerato. Anche se ... resta comunque legato a ciò che di più bello mi sia capitato in tutta la mia vita. Forse, a ben vedere, è l’unico segno che mi lascerà impresso.

Ora siamo in Brianza, terra di leghisti e di lavoro che trasuda da tutto ciò che vedi. Ho trovato lavoro in un’azienda vicino Monza, e non posso più usare internet come facevo prima, dato che la navigazione è limitata e controllata.
Perciò non scriverò più con la stessa frequenza con cui scrivevo una volta, ma solo nei ritagli di tempo, al mattino quando aspetto che il caffè salga nella moka, o alla sera prima di andare a letto.
Con facebook ho chiuso. Sono rimasto iscritto, per ora, ma sto lentamente cancellando tutti i post e le applicazioni alle quali ho dato il consenso.
Preferisco il mio vecchio blog, che ha quasi 4 anni, il mio "caro diario" al quale, da un certo punto di vista, devo tanto, forse tutto.
Da un po’ di giorni vedo che il numero delle presenze qui su spritz è calato. Forse è solo l’estate, o forse facebook sta distraendo molti altri che qui hanno un blog.
Io vi ho ritrovato persone delle quali non avevo notizie da anni, e forse grazie a facebook riallaccerò qualche rapporto che si era perduto nelle numerose svolte della mia e dell’altrui vita. Ma per il resto, con quei giochini ripetitivi come pet society o happy farm, dove son tutti felici, guadagni facilmente e non more mai nessuno, mi stavo quasi alienando. Perciò, si torna a casa.
Almeno, poter scrivere qualcosa di più che poche righe per rappresentare il tuo stato d’animo dà un po’ più di senso al tempo trascorso davanti al PC.



LEGGI I COMMENTI (10) PERMALINK





tiredbrain, 46 anni
spritzino di da qualche parte in brianza
CHE FACCIO? Lavoro
Sono single

[ SONO OFFLINE ]
[ PROFILONE ]
[ SCRIVIMI ]
LUGLIO 2022
<--Prec.     Succ.-->
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31